web counter
ads

Lunghe corse per smaltire il cibo spazzatura

lunghe-corse-smaltire-il-cibo-spazzatura
 
Sebbene l'Italia sia la patria della dieta mediterranea, gli italiani sembrano sempre più appassionati ad alimenti estranei alla cultura tradizionale del Bel Paese. Cibi come gli hamburger o le patatine fritte, fanno ormai stabilmente parte del regime alimentare di moltissimi giovani e meno giovani, con conseguenze negative non solo in termini di tendenza all'obesità ma anche con riferimento al rischio di gravi patologie cardiovascolari. Lo chiamano cibo spazzatura perchè, proprio come i rifiuti che gettiamo nella pattumiera, questi alimenti sono tendenzialmente privi di significativi valori nutrizionali e soprattutto non apportano alcun beneficio all'organismo. Il problema però è che il cibo spazzatura è di norma anche particolarmente gustoso, quindi come tutte le cose piacevoli non è semplice farne a meno. I salutisti non lo toccano affatto, i prudenti cercano di consumarne una quantità moderata e qualcuno un po' più avveduto si pone anche il problema di come smaltire l'altissimo apporto di calorie e grassi che immette nell'organismo. Correre è sicuramente un toccasana in quanto la vita sedentaria amplifica i danni prodotti dal cibo spazzatura. Ma quanto dovremmo correre per liberarci delle scorie e limitare i danni? Davvero tanto, secondo una tabella recentemente pubblicata da Fit Talerz, un blog statunitense che si occupa di alimentazione e salute. Basti pensare che un tipico pasto da fastfood, ossia un hamburger, una porzione di patatine e una bibita gassata, richiederà una corsa di quasi 12 chilometri. Del resto le sole patatine fritte fanno la parte del leone richiedendo ben 5.97 chilometri di corsa. Se poi decidete di concedervi una merenda sfiziosa sgranocchiando patatine industriali (le cosiddette chips che tanto piacciono ai bambini), potreste addirittura dover correre fino a 10,47 chilometri. Esistono inoltre cibi più esotici che negli ultimi anni sono diventati di largo consumo. Uno di questi è il kebab, per smaltire il quale sarà necessaria una corsa di 11,99 chilometri. E aggiungendo una birra il conto podistico salirà fin quasi a 14 chilometri. Bisogna però evidenziare che i suddetti valori sono stati calcolati prendendo in considerazione un uomo di 30 anni che pesi circa 70 chili e sia alto 180 centimetri, quindi essi potrebbero aumentare o diminuire a seconda della persona interessata. Difatti durante una corsa il consumo calorico varia per ogni individuo in funzione del sesso, dell'età, del peso, dell'altezza e dello stato di allenamento. Se dunque volete preservare la salute e la linea ma non volete affaticarvi correndo, sarà forse meglio mangiare qualche mela in più e qualche hamburger in meno. Una mela richiederà in media appena 900 metri di corsa.
 
 
 
 

Guarda anche


una-dieta-antinfiammatoria-per-allontanare-le-malattie
Una dieta antinfiammatoria per allontanare le malattie

Le infiammazioni sono fra le maggiori responsabili di moltissime malattie,...

funghi-e-deficit-cognitivi-un-associazione-potenzialmente-vincente
Funghi e deficit cognitivi: un'associazione potenzialmente...

È stata accolta con grande entusiasmo nella comunità scientifica la notizia...