stickyimage

Cos’è una metastasi

Le metastasi nascono da cellule rilasciate dal tumore, queste si disseminano all’interno dell’ organismo.

La metastasi è una cellula maligna che si stacca dal tumore originario e si diffonde in altri organi, dove a volte si riproduce generando altri tumori.

Nella maggior parte dei casi, la presenza di metastasi è segnale di uno stato tumorale avanzato, eppure si presume che il tumore già prima di essere riscontrato, rilasci all’ interno del nostro corpo queste cellule capaci di seminarsi in altre parti del corpo e generare metastasi, il più delle volte il tumore risulta aggressivo proprio per la presenza di metastasi.

Calcolare se un tumore rilascerà metastasi o meno non è ancora del tutto possibile, le cure avanzate della medicina molecolare, oggi riescono a riscontrare la loro presenza in modo più tempestivo, ma la cura delle metastasi rimane ancora un passo leggermente in dietro, queste infatti non reagiscono alle cure tumorali come il tumore vero e proprio.

Non tutti i tumori generano metastasi, in genere sono quelli maligni che con queste metastasi si differenziano dai tumori benigni.

La presenza di metastasi dipende molto dalla genetica del tipo di tumore e dall’ organo colpito.

Se oggi c’è una sorta di prevenzione tumorale, seguendo stili di vita consigliati, la prevenzione delle metastasi è ancora in via di studio, seguire i consigli di vita salutare è sicuramente un passo avanti nella prevenzione, ma l’ unica soluzione per la prevenzione alla metastasi sono le visite preventive.

La chemioterapia e le cure utilizzate per i tumori, possono essere attuate in presenza di metastasi tenendo conto di alcuni fattori, che vanno dalle condizioni del paziente, al tipo di tumore e dalla sede dello stesso, e dal fatto che la metastasi sia circoscritta o meno.

La radioterapia è spesso usata in presenza di tumori con metastasi al cervello, al polmone e alle ossa.

Le metastasi, tendono a svilupparsi in maniera più decisa in organi con presenza di numerosi vasi sanguigni, il polmone e il fegato per esempio, molto ricchi di vasi sanguigni in entrata ed in uscita, dei veri e proprio filtri del nostro organismo.

Quello che rende difficile la cura delle metastasi, è il oro essere spesso dissipate in vari organi, in più nella maggior parte dei casi, sono localizzate in posti poco accessibili e questo crea difficoltà ad interventi di asportazione chirurgica.

La scienza ancora oggi sta cercando soluzioni alla disseminazione delle metastasi, sono al vaglio dei vaccini.

Per i momento l’ unica barriera alle metastasi è il nostro organismo e i suoi organi, capaci di riconoscere un corpo estraneo ed espellerlo, ma spesso qualche metastasi supera questa barriera ed inizia il suo proliferare, i vaccini in studio, dovrebbero fortificare questa barriera naturale.

Qualche anno fà, ho avuto esperienze con metastasi di un tumore all’ intestino, da cui era affetta mia nonna, sebbene la medicina le abbia garantito anni di vita in più, non è riuscita a bloccare il proliferare delle metastasi e il dolore che provocavano a lei.

Credo che parlare di svantaggi sia ben facile, un tumore rende la vita di chi lo ha una grande sfida, l’ aggiunta di metastasi complica il tutto.

 

Salute. You can follow any responses to this entry through the | RSS feed . You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave A Response

Required