web counter
ads

Addio alle creme! ecco la ginnastica facciale

addio-alle-creme-ecco-la-ginnastica-facciale
 
Il nostro viso è composto da muscoli profondi e da muscoli superficiali. Mantenerli 'allenati', vigorosi e tonici è un trucco per ottenere un effetto lifting naturale, a costo zero e senza l'uso di cosmetici mirati o dolorose terapie. Innanzitutto è necessario capire dove questi muscoli si trovano nel nostro viso, per poter agire su di essi in modo da tonificarli e rafforzarli. Imparare l'arte della ginnastica facciale non è difficile, ma la tecnica richiede tempo di apprendimento e costanza nella pratica. Una delle sue finalità principali è di aumentare il volume di alcuni muscoli, e nel contempo di procedere ad una tonificazione generale. Come primo passo è importante scegliere un momento della giornata ideale, magari le ore serali quando il corpo chiede più cura e attenzione dopo la giornata trascorsa. La ginnastica facciale chiede di abbandonare per qualche minuto i problemi di tutti i giorni e di concentrarsi sul proprio viso e sulle proprie mani, che saranno le artefici della tecnica. Molti esercizi di ginnastica prevedono di scegliere un punto della casa accogliente, dove non si può essere disturbati, in quanto il rilassamento deve essere totale e i muscoli devono lavorare senza essere in tensione. La postura deve essere corretta e la schiena diritta, per evitare affaticamenti durante l'esercizio. Vi sono tecniche mirate che vanno a portare migliorie nel contorno del mento, altre invece agiscono sul profilo, coinvolgendo i potenti muscoli che si trovano attorno alla mandibola. Con l'utilizzo delle mani si può invece procedere a tecniche di massaggio mirate alla fronte e al contorno occhi superiore. Le mani devono essere rilassate, ma allo stesso tempo forti, per garantire il completo controllo sulla parte trattata. Molti sono i siti web di interesse sull'argomento e i libri che lo trattano in modo approfondito si sono moltiplicati nel corso degli anni. Questo perché la ginnastica facciale può, se esercitata con costanza e nella modalità corretta, divenire realmente una fonte di lifting completamente naturale. Il consiglio comune degli esperti è di esercitarla agli inizi per un minimo di tre settimane consecutive per poter cominciare a vedere i primi risultati e per capire quali sono i movimenti e le tecniche che portano più beneficio al nostro viso. Trascorso questo tempo si dovrà mantenere una costanza di esercizio pari a tre volte di ginnastica durante la settimana, svolto per almeno una quindicina di minuti. Infine, se l'interesse sull'argomento è orientato ad una finalità combinata al rilassamento, potrà essere utile studiare le tecniche yoga relative a questa tipologia di ginnastica. Esse sono molteplici, molto efficaci e assicurano un effetto di rilassamento ulteriore. Diamo davvero il benvenuto al lifting naturale della ginnastica facciale e deferiamoci da costose creme e dolorose pratiche di ringiovanimento. Oltre ad iniziare un processo estetico, essa può rappresentare un metodo di rilassamento e di avvicinamento al nostro corpo in modo più intenso e benefico.
 
 
 
 

Guarda anche


i-principali-rimedi-contro-rughe-e-macchie-post-vacanze-estive
I principali rimedi contro rughe e macchie post vacanze...

Rughe, macchie, epiteliomi. Il bilancio di fine estate assomiglia più a un...

calvizie-ricrescita-nel-80-dei-pazienti-con-l-emoderivato-il-prf
Calvizie: ricrescita nel 80% dei pazienti con l'emoderivato...

L'alopecia androgenetica, più comunemente conosciuta come calvizie maschile,...