web counter
ads

Depressione post partum: le mamme sono colpite anche dopo anni

depressione-post-partum-le-mamme-sono-colpite-anche-dopo-anni
 
Dopo il parto la neo mamma può vivere un difficile periodo di adattamento durante le prime due settimane dopo la nascita del bambino ed è assolutamente normale. Non è una malattia e non richiede l'aiuto di un medico. Questo disturbo, se persiste oltre le due settimane, non deve essere sottovalutato. La depressione post-partum può provocare problemi di appetito, sonno e di conseguenza difficoltà di concentrazione e di prendere decisioni. Porta ad avere una mancanza di interesse per il proprio bambino, abbinata ad irritazione, rabbia o collera. Chi viene colpito da tale malessere non riesce più ad interagire con gli altri, è sopraffatto dalla tristezza e dal pianto senza ragione e questa sensazione può sfociare in eventuali pensieri di danneggiare se stessi o altri oppure fuggire dalla realtà. I segnali più ricorrenti nei disturbi post-partum sono gli attacchi di panico ricorrenti, che possono includere mancanza di respiro, dolore al petto, palpitazioni, intorpidimento o formicolio alle estremità. A volte alcune donne che hanno attacchi di panico pensano erratamente di avere un attacco di cuore. Recenti ricerche hanno dimostrato che una buona parte di mamme hanno un alto rischio di depressione post partum, anche dopo anni dalla nascita del bambino. Questa malattia può insorgere in qualsiasi momento, anche dopo qualche mese e fino a quattro anni dopo il parto con con disturbi ossessivi compulsivi e pensieri intrusivi. Fattori che possono scatenare la depressione possono essere la giovane età della madre, il basso reddito familiare e la mancanza o la perdita del compagno. Anche l’eventuale violenza domestica può influire per l'insorgere della depressione materna. Particolare significativo è che le donne hanno maggiori probabilità di essere depresse a quattro anni dopo il parto che durante il primo anno dopo aver avuto un figlio. Prima di tutto è necessario fare un controllo medico accurato per escludere altre cause per i sintomi, come ad esempio problemi alla tiroide, anemia, livelli di vitamina del complesso B molto bassi che causano problemi neuro-psichici, depressione e ansia. E’ necessario un nuovo tipo di approccio in modo da poter prendere cura dei bisogni di salute mentale delle madri anche dopo alcuni anni dalla nascita. E' ingiusto credere che le madri possono fornire la cura ottimale per i loro figli senza avere un adeguato sostegno che deve durare negli anni con un’attenta valutazione e intervento immediato.
 
 
 
 

Guarda anche


depressione-pre-e-post-parto-ecco-lo-studio-che-aiuta-ad-evitarla
Depressione pre e post-parto: ecco lo studio che aiuta ad...

La depressione legata alla gravidanza ed al parto è uno dei disturbi più...

prevenire-il-parto-prematuro-potrebbe-essere-una-questione-di-centimetri
Prevenire il parto prematuro: potrebbe essere una questione...

Durante il Simposio "Nascita Pretermine: prevenzione e...