web counter
ads

Scoperto l'elemento chiave che riduce la fertilità delle donne

scoperto-lelemento-chiave-che-riduce-la-fertilit-delle-donne
 
Grazie ad un recente studio, durato circa un anno e svoltosi in America, è stato possibile poter scoprire quale fosse l'elemento chiave che determina una riduzione della fertilità femminile del circa trenta percento. Un periodo di stress prolungato potrebbe essere letale per le donne, visto che potrebbero raddoppiare il rischio di infertilità. Le donne dunque devono evitare di innervosirsi e di avere troppi pensieri, in quanto questo avrà degli effetti negativi sul loro corpo, e potrebbe rendere impossibile il mettere al mondo un figlio. A dimostrarlo è stato uno studio che si è svolto lo scorso anno in America, che ha monitorato la vita di oltre cinquecento coppie, ed ha avuto la durata di dodici mesi: in particolar modo è stato preso in considerazione il tentativo di concepire un figlio. La Ohio State University of Michigan e Texas ha deciso di seguire coppie di tutte le età, e con situazioni completamente differenti, per poter verificare se anche la condizione sociale e l'età influissero, in maniera abbastanza incisiva, sulla fertilità della donna. Durante i dodici mesi sono stati effettuati diversi test, ed è risultato che il fattore determinante dell'infertilità della donna è proprio lo stress. L'elemento che riduce del circa trenta percento la possibilità di rimanere incinta è l'enzima alfa-amilasi, che viene prodotto in grande quantità dalle donne quando queste stanno vivendo un periodo particolarmente stressante. Su cinquecento coppie, quattrocento sono riuscite a concepire un figlio, mentre le restanti hanno riscontrato problemi di infertilità: in questi casi lo stress era a livelli elevati, così come lo stesso enzima prodotto dalle donne durante tale periodo. Il cortisolo invece, altro elemento che si supponeva fosse la causa della mancata nascita di un figlio, non è stato così incisivo come si pensava, anche se su questo elemento stanno venendo effettuati degli altri test. Nemmeno gli abusi di alcol e fumo sono cause di una riduzione della fertilità, anche se gli scienziati sconsigliano alle donne di bere e fumare sia durante il periodo prima della gravidanza, ovvero mentre si prova a rimanere incinta, ed anche nel periodo della gravidanza, dato che si potrebbero causare dei danni al proprio figlio. Lo studio è stato recentemente pubblicato su una rivista specializzata, ovvero Human Reproduction, nella quale sono stati riportati tutti i dati ed i fatti che incidono sulla riduzione di fertilità della donna. L'enzima dunque risulta essere letale per molte donne, e questo viene prodotto anche nel momento in cui una donna vive un periodo di stanchezza che si protrae col passare del tempo, ed è per questo che i ricercatori hanno consigliato alle donne di rilassarsi ed evitare stress, soprattutto nel momento in cui le coppie cercano di concepire un figlio.
 
 
 
 

Guarda anche


ringiovanire-le-ovaie-per-evitare-la-menopausa
Ringiovanire le ovaie per evitare la menopausa

Per molte coppie uno dei problemi più importanti è quello della non...

una-ricerca-lancia-l-allarme-depressione-e-ansia-post-parto-sono-sottovalutati
Una ricerca lancia l'allarme: depressione e ansia...

Stando agli ultimi dati statistici, sono 2 su 10 le donne che dopo aver...