web counter
ads

Taglio del cordone ombelicale: meglio attendere due minuti

taglio-del-cordone-ombelicale-meglio-attendere-due-minuti
 
Al momento della nascita , il cordone ombelicale non è più necessario perché il bambino è in grado di adattarsi al suo nuovo ambiente di vita. Il neonato respira da solo ed è in grado di nutrirsi. A questo punto, il cordone ombelicale non ha ragione più di esistere. È giunto il momento di separarsi dalla madre. Di per sé il taglio del cordone è un gesto semplice, ma non in quel momento importante e se lo compie il neo papà. Questo momento si carica di particolari significati e le mani tremano, si ha quasi paura di far male al bimbo. Ma quale è il momento giusto per tagliare il cordone ombelicale? Sembra strano, ma ancora oggi, i neonatologi e le ostetriche non sono dello stesso parere sul momento del taglio del cordone ombelicale. Il cordone ombelicale contiene ancora, nonostante l'avvenuta nascita, delle cellule staminali che confluendo nel corpo del bambino, lo aiutano nell'impatto con la nuova realtà. Tutti gli operatori sanitari concordano, però, sul fatto, che il taglio va effettuato entro pochi minuti dalla nascita.

Due scuole di pensiero

Vi sono due scuole di pensiero. La prima afferma che è necessario tagliare immediatamente il cordone ombelicale per evitare un eccessivo afflusso di sangue e quindi causare l'ittero nel neonato. La seconda, invece, che è più opportuno aspettare due minuti.

Un poco di pazienza e poi il taglio

Secondo quanto affermato dalla importante rivista Pediatrics, un ritardo del taglio del cordone ombelicale, di appena due minuti, renderebbe il bambino più forte nei primi giorni dopo il parto.

Gli ultimi studi

Altro esempio, testimoniante la validità e la necessità del ritardo, ci è dato dagli studi condotti da alcuni medici spagnoli e precisamente dell'Università di Granada. Questi medici hanno diviso in due gruppi alcuni bambini appena nati. Al primo gruppo hanno immediatamente tagliato il cordone ombelicale, all'altro gruppo dopo due minuti dalla nascita. Dagli esami condotti sui neonati è emerso con chiarezza, che il secondo gruppo di bambini contrastava maggiormente l'infiammazione e possedeva maggiori capacità antiossidanti. In poche parole, il ritardo nel tagliare il cordone ombelicale permetterebbe al bambino di dare una risposta più sicura allo stress dopo il travaglio. Siccome noi vogliamo il bene del nascituro, sicuramente aspetteremo il trascorrere dei due minuti, prima di tagliare il suo cordone ombelicale. Questi due minuti ci sembreranno eterni, ma in fondo basterà un poco di pazienza e di calma.
 
 
 
 

Guarda anche


congelamento-degli-ovociti-non-solo-se-ci-sono-esigente-mediche
Congelamento degli ovociti: non solo se ci sono esigente...

Non è la voglia di fare carriera, ma la mancanza di una relazione...

cistite-in-gravidanza-i-rimedi-per-combatterla
Cistite in gravidanza: i rimedi per combatterla

La cistite in gravidanza costituisce un fastidio fisico molto diffuso in...