web counter
ads

Dormire bene per sconfigge l'influenza

dormire-bene-per-sconfigge-l-influenza
 
Quante volte abbiamo sentito dire che dormire bene fortifichi l’organismo? Eppure solo di recente è stato provato scientificamente che un sonno di qualità aiuterebbe a combattere l’influenza. Non si parla di un rimedio della nonna, bensì di una vera e propria scoperta scientifica, realizzata dai ricercatori dell'Università di Washington State e pubblicata sulla rivista Brain, behavior, and immunity. Che il sonno sia importante per la salute dell’uomo non è di certo una novità, ma è grazie all’equipe guidata da James Krueger che questa affermazione trova finalmente dimostrazione in un meccanismo molecolare che spiega in che modo il sonno sia fondamentale per reagire al virus influenzale. Sembrerebbe dunque che i cosiddetti dormiglioni alla Pisolo di Biancaneve siano tra i soggetti più forti e in grado di sconfiggere l’influenza e che la beneamata siesta spagnola si possa considerare una pratica preventiva per il virus influenzale. Gli effetti miracolosi del dormire bene hanno ora un nome: Acpb, una proteina prodotta nel cervello. Lo studio condotto a Washington ha dimostrato che la presenza di questa proteina nel cervello dei topi di laboratorio favorisca un’azione antinfiammatoria che servirebbe a combattere il virus dell’influenza. Nei topi, la proteina in questione, oltre a favorire una migliore regolazione del sonno, incoraggia il miglior funzionamento delle difese immunitarie davanti a minacce quali virus e batteri. Secondo gli studiosi dell’Università di Washington State, la proteina Acpb gioca un ruolo fondamentale nel dormire bene e nella reazione dell’organismo davanti agli attacchi esterni. Quali sono gli effetti visibili nel nostro organismo? La sonnolenza. Infatti, in collaborazione con l'interleuchina-1, l’Acpb induce sonnolenza nei soggetti malati per favorirne il recupero. Questo spiegherebbe il perché l’influenza provochi una forte necessità di dormire. Avete mai avuto la sensazione che le medicine non facessero abbastanza nel vostro processo di guarigione da un’influenza? Secondo lo studio di James Krueger probabilmente non stavate dormendo abbastanza.
 
 
 
 

Guarda anche


parkinson-l-attivit-fisica-pu-rallentare-la-progressione-della-malattia
Parkinson: l'attività fisica può rallentare la...

Il 25 novembre è stata la Giornata Mondiale dedicata al Morbo di Parkinson....

tetano-l-importanza-del-vaccino
Tetano: l'importanza del vaccino

Il tetano è una malattia che non è mai stata del tutto debellata. Sebbene...