web counter
ads

Il vaccino contro il melanoma metastatico

il-vaccino-contro-il-melanoma-metastatico
 
Buone notizie e prospettive incoraggianti giungono da una ricerca tutta italiana: la scoperta del vaccino antitumorale che quadruplica le possibilità di sopravvivenza per i pazienti affetti da melanoma metastatico. Il melanoma è un tumore maligno della pelle che ha origine nelle cellule chiamate melanociti; lo stadio metastatico o avanzato è quello contraddistinto dall'espansione del tumore verso gli altri organi adiacenti. La scoperta di questo vaccino made in Italy è il frutto dell'eccellente lavoro svolto dall'equipe di ricercatori dell'Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST) - coordinato e diretto dal professor Dino Amadori, oncologo di fama internazionale dal brillante curriculum. Il trattamento rappresenta un autentico barlume di speranza per tutti i pazienti, che vedono così notevolmente innalzate le loro aspettative di vita; il tutto senza che il vaccino presenti su di loro alcun effetto collaterale. Lo studio, con le sue tecniche di sperimentazione e i risultati conseguiti, verrà divulgato all'intera comunità scientifica nel corso di un convegno internazionale, che si terrà a Forlì dal 6 al 9 Maggio. Dalle prime indiscrezioni già filtrate, appare evidente e rivoluzionario il fatto che si tratti di un autentico vaccino "tagliato su misura del paziente", personalizzato sarebbe il caso di dire. In quanto sono proprio le diverse cellule del sangue di ciascun paziente che vanno ad attivare, grazie al vaccino, la risposta immunitaria al melanoma. I risultati che verranno illustrati nel convegno di Forlì spiegheranno come il vaccino si sia rivelato efficace nel 66 per cento dei casi trattati. Risultato che è riduttivo definire incoraggiante, poiché sembra andare ben oltre le iniziali aspettative dello staff di Amadori. Ma l'oncologo ha già fatto sapere che lui e i suoi collaboratori non vogliono cullarsi sugli allori dei risultati fin qui ottenuti; l'obiettivo successivo, è quello di estendere i risultati positivi del vaccino a quel restante 33 per cento che finora non ne ha tratto alcun beneficio. In attesa di verificare la compatibilità del vaccino con i trattamenti radioterapici già in uso, il percorso verso la definitiva guarigione dal melanoma metastatico appare da oggi già ben avviato. La strada che la ricerca dovrà percorrere è ancora lunga e, probabilmente, impervia; ma si sa, chi ben comincia è a metà dell'opera, e ciò che più conta oggi è avere ridato un lumicino di speranza a migliaia di pazienti.
 
 
 
 

Guarda anche


burnout-lo-stress-da-lavoro-che-fa-ammalare
Burnout: lo stress da lavoro che fa ammalare

Che cosa si intende per BurnoutBurnout è un vocabolo che...

la-legionella-come-si-trasmette-e-si-cura
La legionella: come si trasmette e si cura

La legionellosi: che cos'è? La legionellosi è un'epidemia causata dal...