web counter
ads

Sclerosi multipla: mancano cinque importanti antiossidanti

sclerosi-multipla-mancano-cinque-importanti-antiossidanti
 
La sclerosi multipla colpisce purtroppo sempre più persone nel mondo, ma molti sono i gruppi di ricercatori nel globo che ogni giorno studiano tale malattia per scoprirne di più in merito alla sua natura e soprattutto a come combatterla. L'ultimo studio pubblicato avrebbe svelato la comune mancanza in tutte le donne affette da sclerosi multipla di cinque importantissimi antiossidanti o altre sostante dalle utili proprietà antiinfiammatorie. La ricerca proviene dalla prestigiosa Johns Hopkins University, presso Baltimora, e su tale tema si discuterà al prossimo meeting sulla malattia organizzato dalla American Academy of Neurology a Washington. La ricerca è stata condotta su ben ventisette donne già affette da sclerosi multipla ed altre ventisette donne invece sane. Lo studio e le interviste svolte su tali persone hanno riguardato soprattutto la sfera alimentare, per scovare così probabili connessioni tra l'alimentazione e la comparsa e lo sviluppo della malattia in esame. Per tale motivo sono state raccolte informazioni dettagliate in merito alla dieta seguita da tutte le donne durante l'anno precedente. Da tali dati si è scoperto che nella media le donne con sclerosi multipla presentano livelli più bassi di sostanze molto utili all'organismo. Si tratta infatti di folato, vitamina E, magnesio, luteina, zeaxantina e quercetina. La differenze della presenza di sostante antiinfiammatorie e antiossidanti è quindi molto forte tra soggetti sani e soggetti invece con tale patologia. La sclerosi multipla è appunto una malattia infiammatoria, pertanto la scarsa presenza di tali sostante porta ad un peggioramento della patologia. Secondo tale gruppo di ricerca infatti, se ci fosse una presenza più consistente di sostanze nutritive con proprietà antiinfiammatorie all'interno dell'organismo, quest'ultimo potrebbe prevenire la comparsa di tale malattia o semplicemente ridurne gli attacchi in chi l'ha già contratta. Purtroppo nello studio non è ancora stato chiarito se il collegamento tra la malattia e la carenza di tali sostante sia una causa o un effetto stesso della sclerosi multipla.
 
 
 
 

Guarda anche


virus-west-nile-quali-sono-i-sintomi-e-le-zone-colpite-in-italia
Virus West Nile: quali sono i sintomi e le zone colpite in...

In Italia, l'estate 2018 rischia di passare alla storia come la stagione in cui...

parkinson-l-attivit-fisica-pu-rallentare-la-progressione-della-malattia
Parkinson: l'attività fisica può rallentare la...

Il 25 novembre è stata la Giornata Mondiale dedicata al Morbo di Parkinson....