stickyimage

Quali sono i sintomi di un infezione da stafilococco

Lo stafilococco è un batterio le cui cellule a forma sferica si dividono, disponendosi in un ammasso dalla forma irregolare che può andare a colpire diversi organi, anche i più interni e delicati, tra cui il cuore. Si tratta di un’infezione abbastanza frequente, dovuta a germi costantemente presenti nell’ambiente, ma anche nel nostro organismo.
L’infezione, che può essere trasmessa tramite un contagio diretto o indiretto da una persona malata ad una sana, è variabile da individuo ad individuo, manifestandosi diversamente a seconda del posto in cui ha luogo il processo morboso, delle difese immunitarie di chi ne è colpito, e del ceppo batterico che interessa l’individuo.
I sintomi di un’infezione da stafilococco, a carattere prevalentemente purulento e di una tipologia più circoscritta, riguardano nella maggioranza dei casi la pelle, con l’escrescenza di foruncoli, favi e impetigine. Questo è il caso tipico dello Staphylococcus epidermidis. Lo stesso, ma nel tipo di Staphylococcus auricolaris si localizza con gli stessi sintomi all’interno dell’orecchio. Accanto a questi, mostra i suoi sintomi purulenti sul cuoio capelluto lo Staphylococcus capitis. Qualora si tratti invece di un ceppo batterico ad azione invasiva, ed è il caso tipico dello Staphylococcus aureus, questo può attivarsi in circolo, localizzandosi negli organi più profondi, come le ossa, nelle quali si possono manifestare delle osteomieliti di tipo stafilococcico o dell’apparato respiratorio, come la polmonite da stafilococco tipica in alcuni neonati, o il cuore, attraverso la enterocardite di tipo batterico. Frequenti anche le localizzazioni a livello dell’apparato nervoso centrale e dell’apparato urinario.
Nelle diverse situazioni i sintomi possono essere localizzati se si tratta di un’infezione a livello epidermico, come nel caso dei foruncoli a punta bianca, o piccole lesioni della pelle. Qualora si tratti invece di una infezione a carattere organico, i sintomi possono essere anche di altro tipo:
Foruncoli fastidiosi e ripetuti intorno alla bocca
• Pustole a livello del naso e delle labbra
• Presenza di ferite o di lacerazioni sulla pelle
• Placche di pus nella gola
• Infezioni a livello auricolare
• Ingrossamento dei linfonodi a livello di collo, ascelle ed inguine con progressiva tumefazione degli stessi
• Desquamazione diffusa
• Comparsa di aree dal colorito rossastro e pruriginoso
• Febbre e brividi
• Polmonite
• Ascessi epatici
• Ascessi renali
• Infezioni alle basse vie urinarie
• Problemi a livello gastroenterico
• Patologie rare come la sindrome della pelle ustionata e lo shock tossico

Quando si manifestano i sintomi, l’infezione stafilococcica potrebbe essere già in atto da tempo, ma se non adeguatamente trattata potrebbe diffondersi nel processo circolatorio e arrivare ad organi importanti come fegato, rene, cuore e cervello.
Eseguire una terapia adeguata a volte può risultare difficile poiché capita che alcuni soggetti portatori di stafilococco risultino completamente asintomatici, e spesso si arriva ad una diagnosi precisa quando, almeno nei casi dello stafilococco aureo, il batterio si è già perfettamente annidato in un organo sano. L’infezione è quasi sempre curabile, nonostante circa l’80% dei casi registrati negli ultimi anni si sia mostrata refrattaria alla penicillina, e invece sensibile ad alcune terapie antibiotiche.

 

Cura del corpo. You can follow any responses to this entry through the | RSS feed . You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave A Response

Required