web counter
ads

Come riconoscere una dermatite allergica

riconoscere-una-dermatite-allergica
 
La dermatite allergica, definita anche eczema allergico o semplicemente eczema, è una reazione immunitaria della pelle ad un allergene esterno. La reazione infiammatoria si scatena come iperreattività delle cellule del sistema immunitario ad un agente conosciuto o sconosciuto, oppure per una difficoltà congenita dell'organismo di sinterizzazione dell'acido grasso gamma-linolenico. L'eczema è un termine generico per definire qualunque tipo di dermatite o infiammazione della pelle. Quella atopica è di solito la forma più grave, che potrebbe cronicizzare. Quella che si scatena a contatto con alcuni elementi è definita più specificamente dermatite allergica da contatto. Nel caso delle malattie cutanee, spesso è difficile capire la differenza tra una forma infettiva ed una irritativa o tossica. Quando si verifica un'allergia, alla stessa spesso segue anche una infezione micotica o batterica, a causa della flora cutanea disturbata dalla mancanza di acidi grassi o della secchezza della pelle o dalle piccole lesioni della cute, causate dalla frizione con gli abiti, o dallo stimolo a grattare la parte che crea prurito. La condizione infiammatoria della cute può essere scatenata da allergeni come cromo, cobalto, coloranti e resine, ma soprattutto dal nichel. Quest'ultimo è un metallo pesante, presente in molti oggetti di uso comune, che va dagli occhiali alle collane, dalle monete ai cinturini degli orologi. Purtroppo la presenza del nichel si riscontra anche negli alimenti, e questo a volte fa sì che oltre alla dermatite si scatenino anche delle intolleranze alimentari. Il cromo è costituto prevalentemente da cemento, ed è il motivo perché molte persone che lavorano con la calce sono colpite da questo tipo di dermatite. Lo stesso è presente anche in detersivi, saponi e tessuti. Il cobalto è invece presente nel cemento, in tinture ed inchiostri, leghe metalliche ed oli lubrificanti. Lo stesso accade per i coloranti, usati nella cosmetica e nella concia delle pelli, ma anche nelle tinture per capelli e nel settore tessile. Le resine sono invece utilizzate in molti settori industriali, ma anche nella preparazione di portesi odontoiatriche e chirurgiche. I diversi tipi di allergene sono spesso nascosti negli oggetti più comuni, ed è per questo che anche quando si lavano i piatti o nei lavori domestici, è consigliabile l'uso dei guanti. A livello topico, sulla pelle, l'eczema si manifesta con rossore, bruciore, piccole piaghe che denunciano una pelle aperta che può essere facilmente aggredita da polvere e microbi. Il prurito non facilita il tutto, e la desquamazione può continuare per giorni. Nella maggior parte dei casi la dermatite allergica viene trattata con i corticosteroidi, ma non sempre il sistema è risolutivo. In molti casi è possibile ricorrere a degli omeopatici. La dermatite può essere tenuta sotto controllo tenendo pulita la parte, per evitare che il fenomeno si estenda. Vanno evitati gli ambienti polverosi, oppure il contatto con oggetti che trattengono polvere e impurità. L'uso dei cosmetici è sconsigliato, se non si tratta di creme o prodotti anallergici, e che non contengono profumi. Anche l'umidità compromette negativamente la parte colpita. Per lo stesso motivo, è consigliabile indossare degli indumenti traspiranti che facciano respirare la parte.
 
 
 
 

Guarda anche


torna-punti-nel-vivo-la-campagna-di-sensibilizzazione-sulle-punture-d-insetto
Torna "Punti nel Vivo", la campagna di sensibilizzazione...

Come di consueto, con l'arrivo della bella stagione aumenta il numero di coloro...

allergia-al-nichel-vaccino-capsule-guarirla
Allergia al nichel: un vaccino in capsule per guarirla

Una recente ricerca dimostra che alcune allergie provocate dal contatto con il...