stickyimage

Rimedi naturali per la Laringite

La laringite è un disturbo molto frequente che coinvolge la laringite e le corde vocali. Generalmente è causata da batteri e virus, altre volte dal logoramento delle corde vocali a causa di un uso prolungato della voce, da irritazioni dovute all’abuso di alcol, fumo o medicinali, da problemi legati all’apparato gastro-esofageo.

Poiché la laringite colpisce le corde vocali che sono uno degli organi che ci consentono di parlare, il primo sintomo di questa malattia è il repentino e prolungato abbassamento della voce accompagnato da congestione nasale e conseguente mal di testa, mal di gola che rende difficoltosa anche la deglutizione, febbre. E’ evidente che per i suoi sintomi può essere facilmente confusa con la sindrome influenzale o altre generiche patologie da raffreddamento. E’ opportuno evitare l’abuso di farmaci da automedicazione e rivolgersi al proprio medico quando i sintomi sono particolarmente ostinati: la laringite non è una malattia grave ma talvolta comporta febbre molto alta che può destare preoccupazione.

Quando la laringite ha un’origine batterica o virale, l’unica cura in grado di agire con efficacia è quella antibiotica e cortisonica, tuttavia durante i periodi di malessere si devono tenere dei comportamenti più accorti per evitare di peggiorare la situazione:
- bere molto per idratare la gola e le sue componenti interne che generalmente sono soggette a secchezza durante i periodi di malessere;
- evitare di affaticare le corde vocali e quindi limitarne l’uso; non parlare per molti minuti consecutivamente, mantenere un tono di voce piuttosto basso, bere un sorso d’acqua per evitare che la secchezza della gola e lo sforzo compromettano ulteriormente questi organi;
- istallare un umidificatore nella propria casa rende l’aria meno secca favorendo la liberazione delle vie nasali ostruite dal muco.

La scienza erboristica e la memoria delle nostre nonne offrono soluzioni anche per questo problema. Alcuni cibi come cipolla, salvia, rosmarino, aglio, sedano, zenzero e carota hanno effetti benefici.

La saggezza popolare consiglia di:

- fare gargarismi con acqua tiepida salata e limone che svolgono una funzione disinfettante e balsamica oppure con acqua tiepida e aceto in egual misura almeno 4-5 volte al giorno;

- consumare la radice di zenzero. Si può tenere in bocca come una caramella oppure farne un decotto con acqua, aglio, succo di limone e miele di eucalipto;

- bere un decotto preparato facendo bollire in acqua 50 g di fiori di erisimo (Sisymbrium officinale) per curare l’afonia;

- bere una tazza di latte caldo  e miele prima di andare a dormire che svolge un’azione balsamica e decongestionante. Questo rimedio, per il suo gusto gradevole, è particolarmente indicato per i bambini.

 

Rimedi della Nonna. You can follow any responses to this entry through the | RSS feed . You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave A Response

Required