stickyimage

Rimedi omeopatici per la sciatica

I sintomi più comuni della sciatica sono le manifestazioni dolorose dell’arto inferiore che si irradiano, lungo la faccia posteriore, dalla radice dell’arto fino al piede, spesso questi dolori partono da un gluteo e si manifestano con dolori particolarmente acuti nel polpaccio costringendo il paziente a camminare con il ginocchio rigido o a sedersi frequentemente per allentare il carico e la tensione.
I dolori arrivano improvvisi e non sono preceduti da nessuna avvisaglia; quando la sciatica ha un’origine traumatica, così come all’improvviso si manifesta, altrettanto improvvisamente scompare.

Nella medicina convenzionale la sciatica viene curata sia attraverso il riposo dell’arto sia ricorrendo a farmaci antiinfiammatori a base di ketoprofene, se i dolori sono particolarmente acuti, si preferisce utilizzare il farmaco per via venosa, mentre i trattamenti attraverso l’applicazione della corrente galvanica sul nervo anche se molto efficaci, sono poco praticati, così come si cerca di ridurre la prescrizione di farmaci cortisonici che pur essendo particolarmente indicati per il trattamento della sciatica, hanno numerose controindicazioni.
Nella medicina alternativa oltre al riposo dell’ arto, si sfrutta il calore terapeutico utilizzando oli essenziali che producono calore come l’olio essenziale alla menta piperita oppure utilizzando dei sacchetti autoriscaldanti che calmano gli spasmi causati dal dolore e integrando l’alimentazione con vitamine del gruppo B.

Ai trattamenti convenzionali per curare la sciatica si affianca la terapia sostituiva omeopatica utilizzando dei preparati a base di principi vegetali di cui è riconosciuta l’efficacia nella fitomedicina.

Tra questi preparati si utilizza l’arnica, il plumbum e il colocynthis; è opportuna fare una precisazione sull’utilizzo dei principi fioterapici in quanto è possibile trovare dei preparati all’arnica anche in erboristeria, ma non si tratta di farmaci omeopatici in quanto quello che cambia è la modalità di somministrazione, preparati a base di arnica vengono utlizzati per via cutanea applicando sulla parte dolorante il preparato sotto forma di crema, il farmaco omeopatico è un granulato che va assunto per via orale ogni ora fino alla scomparsa del dolore.
A titolo puramente esemplificativo è bene sapere che l’omeopatia si basa sul seguente principio generale “ciò che intossica se somministrato in basse dosi può guarire”; l’arnica è fortemente tossica e solo le modestissime quantità contenute in un farmaco omeopatico non producono dei danni alla salute.

Esperienze personali: Ho avuto una forte sciatica causata da un intenso sforzo fisico, prima ho utilizzato i farmaci prescrittimi dal medico: oki in bustine, un ciclo di iniezioni di ketoprofene.
I dolori comunque comparivano e scomparivano, mi è stato consigliato di rivolgermi ad un medico omeopata che dopo esserci accertato di quale tipo di sciatica avessi, mi ha prescritto un farmaco a base di arnica.
Il trattamento ha avuto efficacia anche se devo constatare che ci vuole molta costanza per seguirlo soprattutto se si fa un lavoro dove non ci si può distrarre ogni ora.
Non ho avuto nessun effetto collaterale e i dolori non si sono più ripresentati.

SVANTAGGI: Cura scomoda da seguire
VANTAGGI: Rimedio efficace privo di controindicazioni.

 

 

Salute. You can follow any responses to this entry through the | RSS feed . You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave A Response

Required