web counter
ads

Rinite allergica: come prevenirla e combatterla

rinite-allergica-prevenirla-combatterla
 
La primavera è alle porte e anche la rinite allergica. Questa 'patologia' colpisce tra il 15 ed il 25% della popolazione, ovvero un italiano su sei. Le donne ne soffrono di più rispetto agli uomini e l'identikit del tipico soggetto che soffre di rinite allergica ci descrive una giovane donna tra i 15 ed i 30 anni che nel 20 per cento dei casi ha ereditato l'allergia. Ma ci sono alcune semplici regole per prevenire gli effetti di polline e spore fungine: le ha elencate l'Aia, Associazione italiana di aerobiologia, in un decalogo imprescindibile per chiunque sia interessato da questa problematica. Prevenzione Innanzitutto è necessario farsi spiegare chiaramente dal proprio medico o comunque da uno specialista del ramo quale sia il periodo di pollinazione di piante ed erbe, al cui polline si è allergici. Così sarà possibile non solo 'programmare' le varie attività da svolgere all’aperto, ma anche farsi prescrivere una terapia preventiva oppure curativa da assumere. E' importante inoltre tenersi informati consultando con regolarità i calendari pollinici che si trovano su Internet, ma che anche le farmacie espongono riguardo alla zona in cui si è soliti vivere. Il momento giusto Di norma gli allergici ai pollici dovrebbero evitare di fare delle gite all’aperto, soprattutto nelle ore centrali della giornata e nei giorni in cui c'è il sole. E' suggerito compiere delle passeggiate nelle prime ore della giornata o nella tarda serata, ovvero quando l'azione dei pollini è più blanda. Soprattutto dopo la pioggia, momento in cui gli allergici percepiscono meno l'influenza dei pollici. Il luogo giusto E' importante che durante il periodo pollinico venga limitata l'attività svolta all’aperto, in particolar modo nei giorni in cui c'è vento, dal momento che più è la quantità di aria inalata, maggiore la quantità del polline che riesce a entrare nelle vie aeree. Quando poi ci si accorge che i sintomi sono più intensi, è consigliabile non praticare attività fisica all'aperto. Si suggerisce di scegliere piuttosto luoghi chiusi come le palestre le piscine coperte. Consigli utili Ricordate che le finestre vanno tenute chiuse nelle ore centrali della giornata e quando si dorme, magari utilizzando dei condizionatori (quelli di ultima generazione sono infatti muniti di ottimi filtri antipolline). Se avete bisogno di cambiare l'aria, aprite le finestre preferibilmente durante la notte o nelle primissime ore del giorno. In auto è inoltre consigliabile tenere i finestrini chiusi ed usare i climatizzatori, che al giorno d'oggi sono dotati di filtri antipolline (ricordatevi di sostituirli periodicamente). Non dimenticate inoltre che i pollini possono depositarsi sui capelli, quindi è buona norma lavarli regolarmente. Infine parliamo degli aspirapolvere: in questi anni sono stati messi in commercio aspirapolveri dotati di efficacissimi filtri adeguati che vanno comunque sostituiti a intervalli di tempo e secondo le istruzioni.
 
 
 
 

Guarda anche


torna-punti-nel-vivo-la-campagna-di-sensibilizzazione-sulle-punture-d-insetto
Torna Punti nel Vivo la campagna di sensibilizzazione sulle...

Come di consueto, con l'arrivo della bella stagione aumenta il numero di coloro...

allergia-al-nichel-vaccino-capsule-guarirla
Allergia al nichel: un vaccino in capsule per guarirla

Una recente ricerca dimostra che alcune allergie provocate dal contatto con il...