web counter
ads

Scatta l'allarme del vaccino anti-influenza: 3 morti sospette, l'Aifa ne blocca l'utilizzo

scatta-l-allarme-del-vaccino-anti-influenza-3-morti-sospette-l-aifa-ne-blocca-l-utilizzo
 
Non è stato ancora accertato alcun nesso di casualità, ma l'allarme è già scattato. È bastato il sospetto che tre decessi registrati nelle ultime settimane fossero legati alla somministrazione del vaccino antinfluenzale Fluad di Novartis, per far scattare l'intervento dell'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco, che ha disposto immediatamente il divieto di utilizzo dei lotti 142701 e 143301 del vaccino. La misura, puramente precauzionale, si è resa necessaria in seguito al verificarsi di quattro eventi gravi che hanno avuto esordio entro le 48 ore dalla somministrazione del vaccino. I casi riguardano tre anziani: un uomo di 68 anni e una donna di 87 anni, entrambi residenti a Siracusa, e una donna di 79 anni che invece risiedeva a Termoli, in Molise. A questo va aggiunto un altro caso sospetto che riguarda un novantaduenne molisano che nei giorni scorsi è stato ricoverato in gravi condizioni. In attesa di ulteriori riscontri, che dovranno arrivare dagli esami predisposti dall'Istituto Superiore di Sanità, l'Aifa, attraverso una nota, ha invitato i pazienti che abbiano in casa confezioni del vaccino, a verificare il numero di lotto e, in caso di corrispondenza con quelli momentaneamente bloccati, a contattare il medico di famiglia per valutare un'alternativa efficace. Al tempo stesso, però, l'agenzia ha tenuto anche a ribadire l'importanza delle vaccinazioni, soprattutto per evitare che, dopo il clamore mediatico scatenato da questa vicenda, possa diminuire il numero di persone che decidono di vaccinarsi. Ogni anno, infatti, in Italia ottomila persone muoiono a causa dell'influenza stagionale. Il vaccino può evitare complicazioni di ogni genere, che possono dar vita a problemi seri, in particolare per gli anziani e per i pazienti affetti da condizioni croniche preesistenti. Non poteva mancare l'intervento della casa farmaceutica produttrice del Flaud che ha provato a tranquillizzare tutti. La Novartis, infatti, attraverso una nota, ha fatto sapere di aver predisposto immediatamente una revisione preliminare dei lotti in questione e l'esito ha confermato la qualità e la conformità del vaccino.
 
 
 
 

Guarda anche


un-cane-per-amico-fa-letteralmente-bene-al-cuore
Un cane per amico fa (letteralmente) bene al cuore

Si dice da sempre che il cane sia il migliore amico dell'uomo, riferendosi...

influenza-autunno-inverno-2019-cosa-ci-aspetta
Influenza autunno-inverno 2019: Cosa ci aspetta?

Meno diffusa ma più potenteL'influenza che attende numerosi italiani nel 2019...