ads

Fallito il test per un nuovo vaccino contro l'HIV

fallito-il-test-per-un-nuovo-vaccino-contro-l-hiv
 

Il test relativo all'efficacia di un nuovo vaccino contro l'HIV è risultato fallimentare. A comunicare la notizia è stato il "National institute of Allergy and Infectious Diseases".

Lo studio, chiamato "Uhambo" (HVTN 702 in sigla) è stato effettuato su oltre 5000 persone del Sudafrica, ma la vaccinazione è comunque risultata inutile. Non sono stati riscontrati effetti collaterali o problemi relativi alla sicurezza ma, data l'inefficacia, è stata comunque bloccata la somministrazione del medicinale e, di conseguenza, anche lo studio clinico su quest'ultimo. Ad oggi non esiste ancora alcun vaccino contro l'HIV e sono numerosi i tentativi che si sono rivelati fallimentari, ma gli studi continuano ed i ricercatori ritengono di essere a buon punto riguardo alla realizzazione del farmaco.

Lo studio è iniziato nel 2016 ed ha coinvolto circa 5000 persone di età compresa tra i 18 ed i 35 anni, sessualmente attive ma negative ai test dell'HIV. I partecipanti sono poi stati divisi in due gruppi, dei quali uno ha ricevuto il vaccino in fase sperimentale, mentre all'altro è stato somministrato un farmaco placebo. Le dosi sono state 6 somministrate in un anno e mezzo. Trascorso questo periodo sono stati analizzati i risultati e gli eventuali effetti protettivi del vaccino. Per ottenerli è stato confrontato il numero delle nuove infezioni contratte durante il periodo di ricerca sia nel gruppo trattato con il medicinale, sia nell'altro di controllo.
I risultati mostrano 129 casi tra i vaccinati e 123 nell'altro gruppo. Le cifre, quindi, non mostrano alcuna differenza tra chi ha assunto il farmaco e chi no. Per questa ragione gli studiosi hanno ritenuto il vaccino inefficace ed hanno quindi interrotto immediatamente la sua somministrazione.

Questo risultato, ovviamente, non fermetà la ricerca nei confronti dello sviluppo del vaccino per l'HIV. Glenda Gray, una degli scienziati partecipanti allo studio ha infatti affermato che si continuerà a lavorare per cercare di combattere e prevenire le malattie legate all'HIV con vaccini e strategie preventive. Ad oggi si contano circa 38 milioni di sieropositivi, di cui quasi 8 solo in Sudafrica. L'elaborazione di un vaccino è una tappa fondamentale per porre fine alla pandemia dovuta a questo virus.

 
 
 
 

Guarda anche


fallito-il-test-per-un-nuovo-vaccino-contro-l-hiv
Fallito il test per un nuovo vaccino contro l'HIV

Il test relativo all'efficacia di un nuovo vaccino contro l'HIV è risultato...

emofilia-trattato-il-primo-paziente-in-italia-con-la-nuova-terapia-genica
Emofilia, trattato il primo paziente in Italia con la nuova...

I ricercatori del Policlinico di Milano hanno sviluppato un trattamento...